Cohousing


 

Il cohousing nasce in Danimarca negli anni 60, oggi è diffuso in tutta Europa, Stati Uniti, Canada, Australia e Giappone, in Italia si sta muovendo i primi passi nel nord.

Una iniziativa di cohousing, coinvolge dalle 10 a 30 famiglie, che assieme progettano un luogo dove andare a vivere, ognuno con l’autonomia della propria abitazione privata, prevede di condividere spazi comuni per soddisfare in maniera condivisa bisogni pratici, producendo benefici sia economici che sociali.

Progettare il proprio habitat, riacquisire forme di socialità perdute, risparmiare e ridurre lo stress, queste sono le finalità del cohousing.

Il primo passo consiste nell’incontro di un gruppo di persone che vogliono perseguire queste finalità e che abbaino una visione comune di dove vivere e cosa condividere.

Una comunità di cohousing si può insediare ovunque, nel centro di una città, in periferia in campagna.

Gli spazi ed i servizi da condividere possono essere molteplici i più comuni sono:

  1. Gestione della manutenzione ordinaria
  2. Spazi per i bambini ed i ragazzi, micronidi, stanza dei giochi, spazi esterni dedicati ai figli, stanza per lo studio.
  3. Camera o camere per alloggiare ospiti
  4. Cucina e spazi per organizzare cene, pranzi  e feste.
  5. Laboratori e corsi
  6. Orti familiari e giardini

I servizi condivisi, verranno gestiti direttamente dalla comunità, coinvolgendo sia gli adulti che i bambini, sia i giovani che gli anziani, ognuno contribuirà sulla base delle proprie attitudini e capacità senza gerarchie.

Ogni cohousing ha una storia ed organizzazione diversa, però tutti hanno questi punti in comune:

  1. 1.    Progettazione partecipata il gruppo di chouser parteciperà direttamente alla progettazione delle abitazione e degli spazi comuni, avendo la possibilità di scegliere materiali e tecnologie ecocompatibili, controllare il contenimento dei costi, potrà anche decidere la forma economica con cui realizzare l’intervento, farlo realizzare da un costruttore “chiavi in mano”, costituire una cooperativa e appaltare, fino a decidere di applicare tecniche di autocostruzione. 
  2. Vicinato elettivo La comunità di cohousing sono elettive: aggregano persone dalle esperienze differenti, che scelgono di formare un gruppo promotore e si consolidano con la formazione di una visione comune condivisa.
  3. Autogestione tutti i servizi condivisi vengono gestiti dagli abitanti.
  4. Metodo del consenso nella gestione del cohousing, le decisioni vengono prese sulla base del consenso, non esiste una gerarchia, ognuno contribuisce secondo le proprie attitudini, di solito si formano dei gruppi che si occupano di un particolare servizio (manutenzione, orti ecc.), in maniera periodica si fanno delle riunioni dove si valutano tutti assieme le cose da fare. Il metodo del consenso è una tecnica particolare, che ha l’obiettivo di prevenire comportamenti conflittuali all’interno di un gruppo facendo leva sullo sviluppo della stima e della fiducia fra i componenti del gruppo.
  5. Sicurezza Il cohousing offre la garanzia di un ambiente sicuro, con forme alte di socialità e collaborazione, particolarmente idoneo per la crescita dei bambini e per la sicurezza dei più anziani
  6. Servizi a valore aggiunto La formula del co-housing, indipendentemente dalla tipologia abitativa, consente di accedere, attraverso la condivisione, a beni e servizi che per il singolo individuo hanno costi economici alti.
  7. Coinvolgente le comunità di cohousing per i valori che sviluppano, sono aperte, essendo oggetto di curiosità, riescono facilmente a relazionarsi con il vicinato, con le amministrazioni locali e a coinvolgere amici e parenti.
  8. Privacy L’idea del co-housing permette di coniugare i benefici della condivisione di alcuni spazi e attività comuni, mantenendo l’individualità della propria abitazione e dei propri tempi di vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...