Intonaci in terra cruda

 La prima cosa che si avverte entrando in un ambiente dove ci sono intonaci in terra cruda è un senso di benessere, le ragioni di questa qualità ambientale sono molteplici, la traspirabilità, la grande capacità di scambio termico e le proprietà igroregolatrici.

La messa in opera di un intonaco in terra cruda si esegue con la stesura di un primo strato di malta (argilla-sabbia) che ha la funzione di aggrapparsi alla muratura detto rinzaffo, il secondo strato detto arriccio è il corpo dell’intonaco e può avere spessori che vanno da 2 a 6 cm, solitamente si aggiunge della fibra vegetale (paglia-segatura-canapa) per alleggerire ed aumentare la porosità.  L’ultimo strato di pochi millimetri detto stabilitura è quello che conferisce il grado di finitura, la malta viene prodotta con sabbia fine ed argilla, poi vengono aggiunte terre colorate, pigmenti naturali, pietre colorate e fibre naturali con i quali si possono ottenere tutte le gamme di colorazioni.

La nostra associazione in collaborazione con Edilpaglia www.edilpaglia.it sta organizzando dei corsi per questa estate, per apprendere le tecniche degli intonaci di terra cruda su muri in balle di paglia e sulla tecnica per realizzare pavimenti.

Annunci

7 risposte a “Intonaci in terra cruda

  1. Vorrei essere aggiornata su futuri corsi. Grazie
    Silvia

  2. interessante , vorrei sapere la composizione dell’intonaco e con cosa viene sostituito il cemento.

  3. Ho visitato una casa intonacata a terra cruda e devo dire che si avverte un certo confort, sarei tentato a usarla per la casa che sto per costruire ma quanto mi costerebbe al metro quadro? ci sono pitture compatibili che non alterano lo scopo di questa scelta?

    • Ciao Michele, il costo potrebbe essere molto ridotto quasi nullo se si usa la terra del posto, dopo aver appurato che abbia una giusta propozione di argilla e se si mette in opera in autocostruzione.
      Se lo deve fare un’impresa, la spesa dipende da che materiale usa e dallo spessore che si vuole realizzare.
      Per dare colore alle pareti, si possono usare terre colorate nel velo di finitura, che si trovano in vendita in negozi che trattano materiali in bioedilizia.

  4. salve sono gianluigi sono molto attratto dal fare le cose con materiali naturali sono un muratore e mi piacerebbe conscere le varie tecniche di lavoro la composizione la messa in opera ecc

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...