La terra cruda

Le tecniche di costruzione con la terra cruda sono sicuramente le tecniche più antiche da quando l’uomo è diventato stanziale, non solo esistono ancora stupende città millenarie, ma a tutt’oggi la tecnica viene usata con successo e nel mondo occidentale fortunatamente ci sono tante istituzioni, associazioni e persone impegnate a riscoprire questo meraviglioso materiale.

L’uso della terra cruda nelle costruzioni, ha un’alta valenza ambientale, si può usare la terra del posto, quindi a chilometri zero, non inquina, i fabbricati consumano meno energia per riscaldare, non hanno bisogno di condizionamento, le murature sono traspiranti e quindi gli ambienti sono più salubri, , alla fine dell’utilizzo……la terra torna alla terra.

 La terra cruda è una malta la cui base legante è l’argilla, la struttura è data da sabbie silicee o calcari, a seconda dell’utilizzo, si possono inserire fibre vegetali ed altri tipi di inerti, tipo ghiaie e pietre nonchè terre colorate.

La terra cruda può avere una funzione portante per la costruzione di edifici, le tecniche più diffuse sono:

L’adobe, con degli stampi si fabbricano dei mattoni, con i quali si costruiscono muri portanti.

La tecnica del pisè vengono costruite delle casseformi detti casseri, dove viene stipata la malta, spesso con l’aggiunta di fibre vegetali.

Nella tecnica torchis la terra cruda con fibra vegetale va a riempire una struttura portante realizzata con legno, in alcune parti viene utilizzato anche il bambù.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...