case di paglia sistema greb…ecco il progetto

Il progetto vede coinvolte una serie di associazioni ambientaliste che fanno
riferimento all’associazione nazionale Edilpaglia www.edilpaglia.it che ha come scopo sociale di promuovere e diffondere le tecniche per la costruzioni di edifici in paglia, le altre  associazioni fanno parte del movimento Città in Transizione della Valdibisenzio (PO) www.valdibisenziointransizione.wordpress.com saranno comunque coinvolte tante altre associazioni e persone interessate……il progetto come sempre è aperto a tutti.
COSTRUIRE CON LA PAGLIA
Le tecniche costruttive con le balle di paglia rientrano nell’ambito dell’edilizia naturale o bioarchitettura; modi per riacquisire la capacità di progettare instaurando un rapporto equilibrato tra l’ambiente ed il costruito,
soddisfacendo i bisogni delle attuali generazioni senza compromettere, con il
consumo indiscriminato delle risorse, quello delle generazioni future. Una
delle principali attività di Edilpaglia è quella di stringere rapporti con le associazioni degli altri paesi al fine di attingere alle esperienze degli altri
paesi in particolar modo in Europa, dove si registra un’attività importante
nella costruzione di edifici in paglia. Grazie a questa attività, il dicembre scorso è stato organizzato a Vaiano (PO) un incontro fra la nostra rete di associazioni e l’associazione francese Approche Paille  www.approchepaille.fr che da oltre dieci anni assistono gli autocostruttori a realizzare edifici in paglia con una tecnica chiamata GREB (Groupe Recherche Ecologique dela Baie), nata in Canada ma da oltre un decennio applicata con successo in Francia ed in Europa. censimento edifici GREB in Francia
LA TECNICA GREB
La tecnica GREB  ha le seguenti caratteristiche:
  • struttura portante inlegno di piccole dimensioni
    murature perimetrali in balle di paglia
    intonaci in terra cruda e calce tradizionale
La tecnica GREB presenta i seguenti vantaggi:
i materiali utilizzati legno-paglia- terra-calce sono tutti materiali naturali,
facilmente reperibili in loco
estrema semplicità di assemblaggio della struttura portante e della realizzazione delle murature in paglia e degli intonaci.
leggerezza e flessibilita’: gli edifici cosi’ costruiti  risultano molto leggeri e flessibili, con conseguenti ottime performances sotto le azioni sismiche
economicita’:  l’utilizzo del legno e’ ottimizzato al fine di minimizzarne l’impiego allo stretto indispensabile,  la paglia-terra-calce  per le murature e gli intonaci sono materiali estremamente economici;  la leggerezza ell’edificio cosi’ costruito comporta l’utilizzo di strutture di fondazioni di piccole dimensioni.
risparmio energetico: gli edifici cosi’ costruiti presentano alti valori di coibenza, paragonabili e talvolta superiori ad edifici costruiti con sistemi di
isolamento piu’ sofistificati e costosi.
salubrita’: gli edifici realizzati con questa tecnica costruttiva sono altamente
traspiranti, per la presenza della paglia e di intonaci in terra e calce.
resistenza al fuoco: un muro in paglia intonacato con intonaco di 3 cm di terra cruda, presenta una resistenza al fuoco paria R30-90
la tecnica GREB e’ stata ed e’ oggetto di studio e di tests sia in Europa che in America, sia dal p.to di vista termogrometrico che meccanici, da parte di
istituti universitari.
IL PROGETTO
Poiche’ tale tecnica costruttiva presenta tutti i vantaggi sopraelencati, ( in particolare la sua estrema semplicita’ di realizzazione la rende molto adatta all’AUTOCOSTRUZIONE, permettendo agli autocostruttori di costruire edifici sani, resistenti, a basso impatto ambientale e a basso costo), abbiamo ritenuto interessante iniziare un progetto con lo scopo di introdurre tale tecnica in Italia. Jean Baptiste il fondatore di Approche Paille si è reso disponibile a collaborare con noi per poter valutare la possibilità di diffondere la tecnica GREB in Italia e pertanto abbiamo dato avvio al progetto, che si articolera’ nei seguenti punti:
1.       Analisi e calcolo delle componenti strutturali del sistema
2.       Studio di soluzioni tecniche finalizzate ad armonizzare la tecnica con le nostre normative
3.       Ricerca
di materiali e componenti sui mercati locali
4.       Analisi dei costi
5.       Indagine conoscitiva su edifici realizzati
6.       Corsi presso l’associazione Approche Paille per:
a.       Acquisire la tecnica pratica
b.      Acquisire gli elementi organizzativi della didattica.
7.       Studiare sistemi organizzativi che permettano agli autocostruttori di realizzare la propria abitazione a norma di legge.

 

Jean Baptiste il
fondatore di Approche Paille si è reso disponibile a collaborare con noi per
poter valutare la possibilità di diffondere la tecnica GREB in Italia e
pertanto abbiamo dato avvio al progetto, che si articolera’ nei seguenti punti

 

Annunci

7 risposte a “case di paglia sistema greb…ecco il progetto

  1. GRANDIIIIIIII!!!!!!! 😀

  2. Vo(glio)rrei vivere così!!!!

  3. CIAO,STO CERCANDO IN TUTTI I MODI DI RIUSCIRE A COSTRUIRE UNA CASA CON LA TECNICA GREB…SAPETE SE CI SONO CANTIERI IN GIRO,AVREI IL PIACERE DI VISITARLI PER RENDERMI CONTO.IN PIU’ VOLEVO CHIEDERVI QUANTO VI è COSTATO AL MQ LA REALIZZAZIONE??
    VI RINGRAZIO IN ANTICIPO!!
    TEDDE CHRISTIAN

  4. è una splendida soluzione, ma mi viene il dubbio che la prenza di cemento nella mescola del greb lo renda un materiale che succhia l’acqua (mi pare si dica igrofilo. nonho ben capio la differenza con idrofilo), ciò lo rende potenzialmente nocivo per la paglia. come quando si appoggiano le balle direttamente su un cordolo in cemento.
    avete già raccolto qualche esperienza collaudata dal tempo con questa tecnica in ambienti con un’umidità del suolo elevata (vedi pianura padana o arco alpino)?

    • Ciao Kelio
      Molti di noi, per mezzo dell’associazione Edilpalia http://www.edilpaglia.it stanno lavorando a questa tecnica, che ancora non è stata introdotta in Italia; abbiamo stretto una forta collaborazione con l’associazione francese approchepaille http://www.approchepaille.fr, loro da dieci anni diffondono la tecnica formando gli autocostruttori; alcuni di noi sono andati in Francia a formarsi e alcuni corsi sono stati fatti in Italia; questo per dirti che stiamo lavorando per arrivare a conoscere la tecnica per poter fare tutte le valutazioni tecnico-economiche.
      Non abbiamo riscontrato in Francia nessun problema legato al rilascio di umidità da parte della componente cementizia; abbiamo riscontrato che un’autocostruttore ha avuto un problema di marcescenza nella paglia, ma perchè in fase di realizzazione ha usato una malta eccessivamente liquida.
      Comunque all’interno della nostra rete, quasi tutti, farebbero volentieri a meno di usare la frazione di cemento, ed è possibile farlo usando come legante calce idraulica NHL 5.0; nel corso che faremo dal 15 al 18 di settembre, faremo una prova.
      Ciao e grazie per l’interessamento

  5. Anch’io sono intenzionato a costruirmi una casa ( in Romania ) con questa tecnica, solamente non ho capito perchè in Italia si usa il cemento,anzichè un impasto di sabbia e calce come viene proprosto per le case in paglia in genere. E’ solo per poter disarmare l’armatura il giorno dopo ?? cioè per essere più veloci ?? Se io per la parete esterna anziche una miscela di malta comprendente il cemento usassi la classica : sabbia + calce avrebbe delle contro indicazioni ??
    Qualcuno con un pò di esperienza può rispondermi ?

    • Ciao Adriano

      si la parte di cemento che viene messa nella malta greb, serve a velocizzare la presa, si getta la sera e si può scasserare la mattina; anche a noi da noia questa frazione di cemento, pertanto abbiamo avviato una sperimentazione con il CNA di Firenze, dove verranno provate altre composizioni, sia con la calce che con la terra; fino a che non avremo trovato soluzioni alternative, o si mette un nono di cemento, magari bianco o si mettono due noni di calce e si aspetta a scasserare.

      ti saluto a presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...