Consapevolezza

“Quando si va verso un obiettivo, è molto importante prestare attenzione al Cammino. È il Cammino che ci insegna sempre la maniera migliore di arrivare, e ci arricchisce mentre lo percorriamo”.

“Il vero Io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te”.

Paulo Coelho

Consapevolezza nella sua precisa accezione di “coscienza”. La profondità della coscienza è relegata soltanto a pochi “illuminati”.

La consapevolezza è frutto di un lungo percorso interiore, di un “cammino” fatto di emozioni, esperienze e di meditazione. Spesso ci confondiamo dichiarandoci consapevoli di ciò che avviene dentro e fuori di noi; spesso sono i messaggi esterni a crederti consapevole, ma in realtà non è solo che una percezione della consapevolezza.

“Nascosto dietro ogni istante, dimora l’eterno. Ma puoi continuare a spostarti sulla superficie, senza mai scendere in profondità nella tua consapevolezza”.

Osho

Per i Sufi l’uomo è una macchina ed è profondamente addormentato, e solo davanti ad una situazione pericolosa diventa consapevole. Infatti dicono che l’uomo è così poiché si limita a reagire, in base ai programmi che gli sono stati inculcati. Se inizia a comportarsi in modo responsabile non sarà più una macchina. E quando non sarà più una macchina,  a quel punto nasce l’uomo.  L’uomo deve osservare, diventare vigile, attento, presente, lasciando perdere tutti i comportamenti reattivi che ha dentro di sé. In ogni istante deve cercare di rispondere alla realtà, non in base all’idea preconcetta che ha in sè , ma secondo la realtà che esiste là fuori. Deve rispondere con tutta la sua consapevolezza ma non con la sua mente. E quando l’uomo risponde spontaneamente e non reagisce, nasce l’azione. E l’azione è bellissima, mentre la reazione è orribile. Solo un uomo consapevole agisce, l’uomo che non è consapevole reagisce.  L’azione libera. La reazione continua a creare le stesse catene, rendendole sempre più spesse, più dure e più forti.

“è necessaria la consapevolezza, non la condanna, e tramite la consapevolezza la trasformazione accade spontaneamente. Se diventi consapevole della tua rabbia, la comprensione penetra in te. Osserva semplicemente, senza alcun giudizio, senza dire che sia un bene, senza dire che sia un male: osserva semplicemente il tuo cielo interiore. […]”

Osho

“e un uomo disse, Parlaci della Conoscenza di sé. E lui rispose dicendo: il vostro cuore conosce nel silenzio i segreti dei giorni e delle notti. Ma il vostro orecchio brama il suono della conoscenza che il cuore ha. Vorreste sapere con le parole ciò che da sempre conoscete nel pensiero. Vorreste toccare con le dita il corpo nudo dei vostri sogni. Ed è bene che sia così. La nascosta sorgente dell’anima dovrà pur sgorgare e correre mormorando al mare; E il tesoro dell’infinita vostra profondità dovrà pur rivelarsi al vostro sguardo. Ma non vi siano bilance a pesare questo tesoro ignoto; Né sondate le profondità della conoscenza in voi con asta o scandaglio. Poiché il vostro io è infinito e sconfinato mare. […]”

K. Gibran

 

“Nell’essenza della vita, ti vedo, ti accolgo,

Perlustro con lo sguardo il lento movimento del respiro,

e taccio.

Ascolto il tumulto del cuore

Un filo di vento mi avvolge e

Riconosco la tua anima

Trafitta da migliaia di stelle.”

 

Beatrice Boni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...